I disegni dei bambini di Terezin

Mostra itinerante curata da Coop Lombardia e presentata dall’Associazione Figli della Shoah.

La mostra raccoglie una selezione dei più significativi disegni e poesie dei bambini di Terezín.

La collezione, conservata nel Museo Ebraico di Praga, conta 4.387 originali ed è la più grande raccolta d’arte infantile risalente al periodo della Shoah.

Nonostante fin dai tempi dell’editto del 1938, fosse vietato ai bambini ebrei di frequentare la scuola, nel ghetto si ottenne il permesso di insegnare il disegno, il canto, l’artigianato. A queste materie fu man mano aggiunto, per quanto illegalmente, l’insegnamento delle lingue, della letteratura, della storia, dei fondamenti delle scienze naturali. In tal modo i bambini di Terezín ricevettero una formazione di prima qualità, poiché molti dei loro docenti, anch’essi detenuti, erano tra i migliori scienziati e artisti dell’epoca. L’insegnante di disegno del ghetto era Friedl Dicker-Brandeis, deportata nell’autunno del 1944 ad Auschwitz. Lasciò soltanto due valigie piene di disegni eseguiti dai bambini: nascosti in una delle aule del campo, nel maggio del 1945, furono portati al Museo Ebraico di Praga dove sono tuttora custoditi.

Dati tecnici
26 tele fotografiche di dimensioni di 70x100cm.

Include
Kit didattico multimediale di approfondimento.

 


Sei interessato a richiedere la mostra?

richiedi l’iscrizione

Condividi su